Centro Agroalimentare Piceno: ecco l’idea per mettere in rete produttori e Gdo

Il Centro agroalimentare Piceno lancia un progetto di Rete che mira a coinvolgere il mondo della produzione e della moderna distribuzione mettendoli in contatto all’interno della struttura di San Benedetto del Tronto.
“Nel periodo dell’emergenza coronavirus – ha spiegato a Italiafruit News il vicepresidente della società di gestione, Corrado Di Silverio – i volumi di ortofrutta commercializzati in Mercato sono aumentati anche del 25-30% a fronte di prezzi sostanzialmente stabili o addirittura in calo, a differenza di quanto afferma il Codacons. Ma siamo ben consapevoli che nelle prossime settimane risentiremo del calo determinato soprattutto dalla minore presenza di turisti. Per sopperire alle difficoltà dell’Horeca, stiamo mettendo in piedi un’iniziativa finalizzata a collegare i produttori locali con le catene distributive, facendo del Centro un punto d’incontro”.
L’idea di base è partire con un periodo di prova di 8 mesi puntando sulle referenze locali. Piccole produzioni d’eccellenza che meritano di essere valorizzate. Oltre alla vendita vera e propria, il Centro agroalimentare Piceno ospiterebbe eventi, come show cooking, che potrebbero raggiungere in prospettiva anche i consumatori finali.
” Confrontandomi con gli operatori del settore appare evidente che verrà indubbiamente a mancare una parte di flusso turistico e  conseguentemente ci sarà una contrazione della richiesta che purtroppo coinciderà con la massima produzione delle eccellenze del nostro territorio – sottolinea Francesca Perotti, amministratore delegato del Centro Agro-Alimentare San Benedetto del Tronto -. Diventa fondamentale  avviare questo tipo di iniziativa per incentivare i consumi e creare nuovi spazi di mercato alle produzioni locali, creando una valida alternativa in un momento cosi particolare”.

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share