Future Food Institute porta a Roma HACK WASTE, la maratona creativa contro lo spreco alimentare

Roma, 25 maggio 2018: si terrà oggi per tutta la giornata, presso il Mercato Nomentano di Piazza Alessandria, Hack Waste Rome, uno speed hackaton dedicato a progetti innovativi, relativi al bando CREA-MIPAAF, finalizzati alla riduzione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze alimentari, realizzato da Future Food Institute di Bologna, organizzazione non-profit italiana impegnata nella ricerca, promozione e formazione nell’ambito dell’innovazione nel settore agroalimentare.

Innovatori, startupper e studenti della DOT ACADEMY e di Gustolab lavoreranno in maniera congiunta a una maratona creativa, finalizzata alla risoluzione del problema dello spreco alimentare; a fine giornata i progetti realizzati saranno sottoposti a una giuria di esperti, composta da aziende e start up italiane impegnate a vario titolo contro lo spreco alimentare e nel riutilizzo delle eccedenze alimentari.

Il progetto giudicato vincitore dalla giuria composta da Sara Teglia (Impronta Etica), Marc Buisson (Up Day), Francesco Ardito (Last Minute Sotto Casa), CREA, FFI e Tittiy Gentile (Mercati D’Autore), si aggiudicherà un premio del valore di 500 euro per Digital Advertising per portare al successo la propria idea imprenditoriale.

Il progetto vincitore sarà annunciato a fine giornata sul sito di Future Food Institute e sui canali Facebook e Twitter.

8 le realtà coinvolte nella giornata dell’Hack Waste di oggi:

  • CREA, il principale ente di ricerca italiano sull’agroalimentare in ogni ambito: agricolo, ittico, forestale, nutrizionale e socioeconomico; è vigilato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ed è co-organizzatore dell’evento;
  • Last Minute Sotto Casa, la più grande community digitale antispreco italiana;
  • Impronta Etica, creatore insieme a Future Food e a Camst, Coop Alleanza 3.0 ed IDG di Waste2Value: un innovativo modello di economia circolare per il recupero degli scarti e dei rifiuti alimentari all’interno di un centro commerciale (attraverso la loro conversione in “second products” da reintrodurre nel centro stesso sotto forma di prodotti o servizi);
  • Dot Academy, un’accademia che progetta e organizza corsi di formazione digitale e che accompagna e supporta le startup in ambito digitale attraverso l’attività di consulenza;
  • Up Day, azienda leader a livello europeo di servizi aziendali quali Buoni Pasto, Buoni regalo, Welfare;
  • Gustolab International Food Systems and Sustainability è nato più di 10 anni fa a Roma ed è stato il primo centro di Food Studies abroad in Italia. Dal 2005 sono stati sviluppati oltre   50 programmi di studio e field schools sullo studio e la ricerca nella filiera agroalimentare e oltre 1000 studenti stranieri sono stati coinvolti.
  • Mercati d’Autore, progetto nato per il recupero, la valorizzazione e lo sviluppo delle realtà mercatali della Capitale, attraverso la creazione di una rete di mercati che si distingue per la qualità dei prodotti e dei servizi offerti, l’affermazione di valori quali la sostenibilità e la valorizzazione del territorio oltre alla volontà di aprirsi all’innovazione.

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share