UNITI SI PUO’…

Il 15 gennaio scorso si sono incontrate a Roma, su invito del Presidente di Italmercati Fabio Massimo Pallottini, le rappresentanze dei più importanti mercati all’ingrosso europee. Hanno risposto all’appello il Portogallo, la Spagna, la Francia – che ha rappresentato anche i cugini belgi – la Germania, la Grecia e la Polonia.

Da tempo – ha dichiarato Fabio Massimo Pallottini – avvertivo l’esigenza di dare vita ad un “gruppo di lavoro” che prendesse seriamente a cuore, per rendere innanzitutto coese, le potenzialità del vasto mondo legato all’agroalimentare nel meandro delle azioni governative europee”.

Un approccio quindi molto collaborativo quello auspicato dal Presidente di Italmercati sia nei confronti della Comunità Europea che verso l’Organizzazione Mondiale dei Mercati all’Ingrosso di cui – tra l’altro – Italmercati è già membro.

Si tratta – ha proseguito Pallottini – di studiare quali forme di mutuo sostegno possono intervenire tra una sorta di federazione europea dei Mercati all’Ingrosso e l’organismo che, sovrano, è chiamato dai cittadini europei, formalmente e materialmente, a rappresentare gli interessi vitali dell’Europa tra cui, non da ultimo, vi è quello dei mercati agroalimentari”.

Tra i tanti temi dibattuti l’identificazione delle principali poste per i mercati all’ingrosso europei nei prossimi anni in dipendenza dell’analisi dello stato dell’arte del settore e la sua capacità di influenzare le discussioni e le normative dell’Unione Europea; l’esame dei vantaggi per i mercati all’ingrosso europei di essere rappresentati strutturalmente nell’UE e quindi la definizione di un modello atto a promuovere il settore nell’ambito dell’Unione europea e le prossime iniziative per raggiungere questo obiettivo (PAC 2020).

UFFICIO COMUNICAZIONE ITALMERCATI

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share