Restyling dell`Ortomercato: Sala accelera atteso il sì in Giunta

All’interno Partecipate, Sala convoca i capi Giunta il restylmg dell’Ortomercato Oggi vertice di maggioranza, domani relazione del sindaco in Consigli di MASSIMILIANO MINGOIA -MIIANO- VERTICE di maggioranza sulle società partecipate del Comune. Oggi alle 9.30 il sindaco Giuseppe Sala farà un punto con i capigruppo del centrosinistra sulla governance delle partecipate m vista della sua relazione sul tema m programma nella seduta del Consiglio comunale di domani pomeriggio.

Secondo alcune indiscrezioni, il primo cittadino potrebbe annunciare un’accelerazione sul progetto di riqualificazione dell’Ortomercato di via Lombroso, mentre su Atm, Sea, Milanosport e Milano Ristorazione dovrebbe fornire aggiornamenti sui risultati delle valutazioni tecniche condotte nelle ultime settimane. Il nodo Atm- affidamento del trasporto pubblico tramite bando pubblico o gestione in house? potrebbe essere sciolto nelle prossime settimane, dopo ulteriori approfondimenti legislativi. Oggi, dopo la riunione di Sala con i capigruppo Filippo Barberis (Pd), Anita Pirovano (Insieme per Milano) ed Elisabetta Strada (Noi, Milano – Lista Sala), il quadro sulle partecipate sarà più chiaro.

SUL FUTURO dell’Ortomercato, intanto, i prossimi passaggi amministrativi sembrano ormai imminenti, a dar retta agli operatori di via Lombroso. Il «sì» della Giunta di Palazzo Marino alla delibera relativa al progetto preparato da Sogemi, la società comunale che gestisce i Mercati generali, è atteso per venerdì mattina, a meno di un rinvio dell’ultimo minuto, mentre la discussione della delibera in Consiglio comunale dovrebbe essere messa in calendario a gennaio. Il progetto del «nuovo» Ortomercato ricalca quello presentato lo scorso 8 settembre in commissione comunale Partecipate dal presidente della Sogemi Cesare Ferrerò e commentato positivamente dal presidente dell’Associazione grossisti ortofrutticoli Fausto Vasta. Si tratta di un progetto da 90 milioni di euro che prevede la demolizione dei quattro vecchi padiglioni e la costruzione di due nuovi padiglioni ultramoderni entro il 2020.

IL FINANZIAMENTO del re- styling riguarda in parti quasi uguali il Comune e la Sogemi. L’amministrazione municipale, come confermato dal sindaco a settembre, può garantire 40 milio ni di euro, mentre gli altri 50 milioni di euro saranno reperiti dalla Sogemi attraverso prestiti bancari. Per realizzare questa operazione, però, occorre il passaggio della proprietà delle aree dell’Ortomercato di via Lombroso dal Comune alla Sogemi. Al contrario, con una sorta di permuta, le palazzine Liberty di viale Molise di proprietà della Sogemi dovrebbero passare al Comune. Va ricordato che uno degli immobili di viale Molise è tuttora occupato abusivamente dal collettivo artistico Macao.

Fonte: il giorno Milano

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share