ITALMERCATI ALLA SEAFOOD EXPO GLOBAL 2017

Con uno spazio dedicato all’interno del bellissimo padiglione azzurro FISH ITALY, la RETE ITALMERCATI è stata presente alla più grande fiera mondiale di prodotti ittici, punto d’incontro di più di 25.000 buyers provenienti da oltre 144 paesi.

Il comparto ittico è infatti un settore in grande crescita, motivo per cui gli operatori italiani hanno bisogno di continue e nuove opportunità di sviluppo commerciale. Fiere internazionali, come quella di Bruxelles, atte ad offrire numerosi spunti di riflessione, rappresentano pertanto un investimento da cui i Centri Agroalimentari non possono esimersi.

Incontri, dibattiti, appuntamenti btob ed anche momenti “ludici”, come gli show cooking degli chef di fama mondiale presenti. Ognuno ha cercato di valorizzare le proprie produzioni con risultati davvero considerevoli.

In un contesto quindi molto interessante ed accattivante non poteva mancare la visita del Sottosegretario alle Politiche Agricole e Forestali On. Giuseppe Castiglione in delegazione con il Direttore Generale del Settore Pesca ed Acquacoltura Dr. Riccardo Rigillo e la deputata europea Renata Briano, Vice Presidente Commissione Pesca.

Nell’incontro che si è tenuto con il Presidente Italmercati Fabio Massimo Pallottini, molti gli argomenti trattati. In particolare sul ruolo che i Centri Agroalimentari possono avere nella loro funzione di servizio di interesse pubblico, a tutela sia di un’economia imprenditoriale sempre più di settore che del mondo del consumo, al quale indirizzare una incessante scrupolosa ed accurata attenzione. Nello specifico i Mercati Ittici, posti all’interno delle Strutture, potrebbero svolgere questo ruolo strategico, nella relazione con il mondo della pesca ed i consumatori finali.

Non da meno è stata rilevata l’importanza di una Rete di Imprese, come è di fatto Itamercati, finalizzata a “ridare centralità ai mercati ed agli operatori”, in specie in contesti non marginali, come appunto possono essere quelli istituzionali più rappresentativi del settore.

Diverse le criticità riconosciute che rischiano di rallentare la “mission” di queste strutture, tutte fondamentali come quella gestionale, quella più marcatamente logistica, distributiva, strategica.

Da qui l’impegno a maturare presto, in un incontro da tenersi a Roma, una strategia condivisa atta a garantire, in un percorso comune, l’accessibilità degli imprenditori del settore ittico ad un mercato sempre più globale e perciò competitivo.

Sarà l’occasione per ragionare sul valore dei Centri Agroalimentari e sul modo in cui poter lavorare per aumentarne consapevolmente l’efficacia. Sono inoltre particolarmente soddisfatto che Italmercati stia operando per dare anche all’interno della filiera ittica quell’obiettivo di integrazione e sinergia che sono gli elementi fattivi e fondamentali della Rete”.

UFFICIO COMUNICAZIONI ITALMERCATI

Bruxelles 27 aprile 2017

IMG-20170428-WA0010-1

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share