SIGLATA A VERONA L’INTESA TRA ITALMERCATI E MERCATI DELL’UCRAINA

L’Ucraina si sta lentamente risollevando dalla crisi bellica che ha squassato il Paese nel 2014. L’economia è in progressiva ripresa e le imprese si stanno riaprendo al mercato internazionale. E’ dentro questa cornice che assume il suo significato più importante l’intesa firmata questa mattina a Verona tra Italmercati, la Rete dei Grandi Mercati  Italiani, e WMap, l’Unione dei Mercati dell’Ucraina. Un Protocollo d’Intesa, siglato ufficialmente dal presidente di Italmercati Fabio Massimo Pallottini e dal presidente di WMap Roman Fedyshyn, che prevede una serie di supporti tesi allo sviluppo dell’interscambio commerciale nel settore dell’ortofrutta e non solo. Il protocollo assegna al Mercato di Verona il ruolo di piattaforma logistica per i prodotti destinati all’Ucraina o provenienti da quel Paese e al Mercato di Lviv (Leopoli) lo stesso ruolo da parte ucraina. Tra Verona e Leopoli corrono 1.400 chilometri attraverso Slovenia e Ungheria, quasi totalmente coperti da austrostrada, una distanza percorribile da un camion in 18-36 ore a seconda dei tempi delle pratiche di controllo e doganali a Chop, sul confine ucraino-ungherese.

“Con la firma di oggi – ha affermato Fabio Massimo Pallottini – si conclude la prima fase del lavoro fatto con l’Unione dei Mercati Ucraini a partire dal febbraio 2016 quando a Berlino incontrammo per la prima volta il presidente Fedyshyn. Siamo ora a un nuovo inizio, più operativo, in cui il Mercato di Verona assume un ruolo importante. Ma tutti i Mercati della Rete saranno coinvolti e potranno beneficiare dell’intesa dopo una fase di star-up che si può considerare già partita oggi e che ci porterà in Ucraina, con una delegazione di operatori, nel primo quadrimestre del prossimo anno”.

L’Ucraina importa molti prodotti ortofrutticoli dall’Europa. Il primo fornitore è la Spagna ma c’è tanta voglia di Italia. “Siamo pronti a ospitare nel Mercato di Lviv, che movimenta 1.500 tonnellate di ortofrutta, pari a circa 75 camion da 20 tonnellate, al giorno, e che con questi numeri è il più grande nel nostro Paese, un’area completamente dedicata al prodotto italiano e alla sua valorizzazione”, ha affermato Roman Fedyshyn.

Il protocollo stabilisce che Italmercati e il Wmap si impegnino a individuare gli specifici campi in cui sviluppare la collaborazione reciproca, a scambiarsi a cadenza mensile un’analisi dei prezzi nei rispettivi Mercati e altre informazioni di reciproco interesse, a favorire i contatti e gli scambi commerciali tra le imprese operanti nei Mercati dei due Paesi, anche attraverso l’organizzazione di eventi che stimolino la rispettiva conoscenza, a promuovere sessioni business nei due Paesi, riservate agli operatori dei Mercati aderenti.

Il protocollo sarà operativo entro un mese e dovrebbe portare i primi frutti a partire dall’inizio dell’anno prossimo.

Incontro Ucraina

Nella foto, da sinistra: Roman Fedyshyn, presidente WMap Ucraina, Fabio Massimo Pallottini, presidente Italmercati, Gianni Dalla Bernardina, presidente Veronamercato, Paolo Merci, direttore Veronamercato

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share