Temperature in salita a Ferragosto. Ecco i consigli del Centro Agroalimentare di Roma su pesce, frutta e verdura

In vista di Ferragosto il Centro Agroalimentare di Roma (CAR) rilancia il vademecum per il consumo di frutta, verdura e pesce freschi per aiutare i consumatori a scegliere una corretta e sana alimentazione che può contribuire a irrobustire le difese immunitarie.

Nel vademecum del CAR si evidenzia come un corretto utilizzo di frutta, verdura e pesce fresco contribuisce a rafforzare le difese immunitarie grazie alle vitamine C, A, E, B6, B9, B-12.

Inoltre, il vademecum specifica come si possa assumere la vitamina C grazie al consumo di agrumi, uva, fragole, frutti di bosco, kiwi, melone, peperoni, pomodori, broccoli, cavoli, piselli, spinaci, patate.

La vitamina A – spiega la guida del CAR – si assume invece dalla frutta e dalla verdura color giallo-arancio e ortaggi con foglie o altre parti commestibili color verde scuro. Ed anche la vitamina E grazie al consumo di frutta secca (mandorle, nocciole, arachidi), oli vegetali (di oliva, di semi, di girasole, di soia ecc.).

Ed in ultimo, ma non per importanza, il vademecum sottolinea come la vitamina B si possa assumere grazie al consumo di pesce azzurro, cavoli, broccoli e spinaci, frutta secca, legumi. È importante mangiare pesce perché è ricco di omega-3, in grado di ridurre l’infiammazione delle vie respiratorie.

“Un contributo – spiega FABIO MASSIMO PALLOTTINI, direttore generale del CAR – per esser accanto ai romani in questi giorni estivi. Il nostro vademecum è realizzato con semplici consigli per un’alimentazione sana e soprattutto italiana, quando possibile con prodotti provenienti dalle campagne locali”.

“Teniamo molto – aggiunge VALTER GIAMMARIA, presidente del CAR – ad aiutare i cittadini a scegliere il cibo di maggiore qualità da mettere in tavola, come riassunto in questo vademecum. Proprio per questo al CAR è possibile trovare il Percorso Verde che punta al consumo di frutta e verdura freschissimi e del territorio”.