Mercato Agroalimentare Milano: prima settimana gialla in Lombardia e gli acquisti aumentano con l’Horeca

Si è appena chiusa la prima settimana dopo il passaggio in zona gialla e Milano e la Lombardia rispondono bene facendo chiudere in positivo tutti i mercati del comprensorio milanese. In particolare il Mercato Ittico mostra un aumento del fatturato del 10% per un valore di circa 1.500.000 € e un dato record nel quantitativo di merce venduta, quasi 180.000 Kg, superiore del 16% rispetto alla stessa settimana del 2020 e comunque maggiore rispetto a tutte le migliori settimane dell’anno scorso (Natale escluso).

Al mercato ortofrutticolo acquirenti più stabili. Febbraio inizia positivamente con un aumento degli accessi sia da parte dei professionisti sia dei privati. Anche ad un confronto con lo stesso periodo nel 2020 – periodo pre Covid – sia gli accessi totali che gli acquirenti sono in aumento.

La categoria che ha fatto la differenza è certamente quella dei commercianti e dell’Horeca che grazie alla riapertura di locali e ristoranti ha fatto registrare un +55% di quantitativi al mercato ittico e un +22% al mercato ortofrutticolo.

Grandi preparazioni al Mercato Floricolo con l’arrivo di oltre 100.000 rose e 100.000 tulipani rigorosamente rossi per festeggiare il giorno più romantico dell’anno. Nel weekend ci si aspetta un boom di vendite, storicamente infatti San Valentino fa incrementare il fatturato.

Andamento dei prezzi

Relativamente ai prezzi del periodo in esame, nell’ortofrutta i prezzi sono stabili fatta eccezione per il comparto delle arance e dei cavoli in calo.

Stabilità anche nei prodotti ittici ad eccezione del salmone che, grazie alle richieste in aumento dei ristoranti.

Nel mercato fiori, il prezzo delle rose è aumentato del 20% a causa di un maggior costo dei trasporti combinata ad una minore produzione.