Maurizio Saia è il nuovo Presidente del MAAP. ” Ecco il nostro piano strategico già in progress “

Maurizio Saia è da oggi ufficialmente il nuovo Presidente del Cda di MAAP, espressione del Comune di Padova,  a seguito della prima seduta di insediamento del nuovo Cda di Maap ( il Mercato Agroalimentare di Padova) tenutasi questa mattina h.12.00.

Confermata anche la Vice Presidenza a Stefano Turri,  espressione del socio di maggioranza relativa, Gruppo Grossisti,  nonché la Presidenza del Collegio sindacale ad Andrea Buso, espressione della CCIAA di Padova.

Altri consiglieri sono Roberto Boscolo, neo Presidente del Gruppo Grossisti, Franco Zecchinato riconfermato dal Comune di Padova e Massimo Bressan, Presidente Coldiretti Padova, espressione della CCIAA di Padova. Sindaci Nicola Manoni (Comune di Padova) e il riconfermato Alberto Filippino per Gruppo Grossisti.

saia

Saia assume la presidenza in un periodo storico non facile a causa degli effetti negativi di COVID 19 sull’economia e sui mercati.

” Lavoreremo innanzitutto per un’efficienza logistica rinnovata: è un punto delicato , ma fondamentale – sottolinea Maurizio Saia nelle sue prime dichiarazioni -. La forza commerciale di un mercato è principalmente il servizio al cliente e servizio significa sistemi di carico / scarico e movimentazione e trasporto merci moderni e innovativi.

Servizi di fornitura door to door anche all’estero: penso ad una logistica che vada oltre i confini del mercato curando i trasporti e la fornitura del prodotto fino al singolo negozio di Budapest o Vienna nonché nuovi format di pubblicità e penetrazione commerciale.

L’ Ente gestore MAAP, quindi, come traspositore ed attuatore delle indicazioni operative e commerciali di produttori e grossisti ovvero di chi vive e fa il mercato : è la migliore garanzia per agire bene e con efficienza”.

Tra pochi mesi al MAAP ci sarà una nuova piattaforma logistica di 3.000 metri quadrati: un segno immediato di nuovo sostegno ai nostri imprenditori che non mollano e vogliono sviluppare e crescere in questi momenti non facili.

” Ci aspettiamo purtroppo riduzioni anche consistenti di quantità commercializzate perché l’ effetto covid 19 più preoccupante inizierà ora – dichiara il nuovo presidente -.  Ma non dobbiamo spaventarci: dobbiamo darci un orizzonte temporale che sarà non facile, ma probabilmente tra 1 anno le cose saranno diverse e ci si risolleverà.

Non dimentichiamo il sostegno al dettaglio, ai piccoli negozi, agli ambulanti: il MAAP, infatti, è presidio di queste importanti realtà che rendono vivi i nostri quartieri e le nostre piazze.

Senza dimenticare la sicurezza che, tra l’altro, è un mio specifico background: i mercati allo ingrosso, come anche recentemente sancito proprio da protocolli nazionali in merito, sono e devono continuare ad essere un presidio di legalità e controllo. A Padova attiveremo tutte le sinergie possibili con gli organi locali preposti per migliorare ancora più la sicurezza” .