Coronavirus: prezzi ortofrutta stabili, lievi aumenti su arance

La diffusione del Covid 19 non sta influenzando l’andamento dei prezzi nel campo dell’ortofrutta, con piccoli rialzi soltanto sui prezzi di arance, mele e patate. Lo riferiscono Italmercati, la rete d’imprese dei principali mercati all’ingrosso italiani, e Borsa Merci Telematica Italia, il mercato telematico dei prodotti agricoli e agroalimentari. In diversi mercati nazionali, sia per quanto riguarda la frutta, in particolar modo gli agrumi, sia per quanto riguarda gli
ortaggi, sono stati registrati andamenti regolari rispetto ai periodi precedenti all’epidemia. Per le arance, l’attuale aumento e’ determinato da un lato dall’esaurimento della produzione e dall’altro da un incremento della domanda di prodotti ad alto contenuto vitaminico da parte del consumatore. Stesso discorso per le mele a cui si aggiunge
un rallentamento dell’operativita’ degli addetti ai lavori. In vista, pero’, di una riorganizzazione del lavoro la situazione potrebbe stabilizzarsi nel giro di qualche settimana. Tra gli ortaggi, la patata e’ l’unico prodotto in cui e’ stato osservato un leggero incremento di prezzo ma anche per questo prodotto si prevede il ritorno ad una situazione di normalita’ nel giro di qualche settimana grazie ad una grande quantita’ di produzione stoccata finalizzata a restituire centralita’ ai mercati e agli operatori come obiettivo principale. Borsa Merci Telematica Italiana S.c.p.A. (Bmti) e’ il mercato telematico dei prodotti agricoli, agroenergetici, agroalimentari, ittici e dei servizi logistici.