Centro Agroalimentare Piceno: bilancio 2020 in utile. Perotti: confermata l’efficienza della nostra struttura

L’assemblea dei soci del CAAP – Centro Agroalimentare Piceno ha approvato all’unanimità il bilancio relativo all’esercizio 2020 che si chiude con un utile netto pari a 15.291 euro. L’utile è in aumento rispetto a quello dello scorso anno quando è stato pari a 5.575 euro.

“Per il secondo anno consecutivo il Caap Centro Agroalimentare Piceno – commentano il presidente del Caap Roberto Giacomini e l’amministratore delegato Francesca Perotti – chiude l’esercizio con un risultato positivo che sarà destinato, come è avvenuto del resto anche lo scorso anno, a parziale copertura delle perdite accumulate, dalle precedenti gestioni, nel corso degli anni”.

L’esercizio 2020 è stato ovviamente caratterizzato dalle conseguenze generate dall’emergenza sanitaria.

“Nonostante ciò il Centro Agroalimentare ha svolto regolarmente la propria attività quotidiana con estrema efficienza, e non si sono verificate disdette contrattuali – sottolinea l’amministratore delegato Francesca Perotti -. A seguito delle disposizioni di legge il CAAP si è adeguato alle misure di sicurezza necessarie ed ha provveduto costantemente ad effettuare le sanificazioni degli ambienti di lavoro e degli ambienti comuni alle aziende insediate, garantendo il corretto svolgimento delle attività fondamentali inerenti soprattutto la filiera agroalimentare. Tenendo conto dell’importanza della struttura per il territorio nazionale è stato importante il nostro contributo a garantire il corretto funzionamento della catena alimentare anche nei periodi più delicati del lockdown”.

Il Caap ha, inoltre, proseguito nell’attuazione dei programmi di sviluppo e ammodernamento della struttura.

“Di recente abbiamo sottoscritto il contratto inerente un appalto pubblico Nazionale  per interventi di efficientamento energetico del Centro agroalimentare Piceno, per la gestione di servizi energetici integrati e di interventi per la realizzazione di nuovi impianti di illuminazione, di climatizzazione  e di impianto fotovoltaico sugli edifici di proprietà Caap SPA – ricorda il vice presidente del Caap, Corrado Di Silverio -. Questo permetterà alla struttura di diventare sempre più sostenibile ed efficiente sotto l’aspetto dell’energia a vantaggio delle aziende e dell’ambiente”.

Tra le iniziative che hanno caratterizzato in parte il 2020 e che si stanno realizzando quest’anno emerge l’intesa sottoscritta con Italmercati.

“Il progetto nazionale di Italmercati vede tra i protagonisti anche il Caap di San Benedetto del Tronto che verrà coinvolto in particolar modo per il comparto della blue economy – conclude Francesca Perotti -.  Il settore ittico in particolare, ma più in generale tutti le aree riguardanti la cosiddetta economia del mare di San Benedetto verranno ricomprese in un progetto che coinvolge, per altre specificità, anche altri centri agroalimentari italiani”.