Future Food Institute porta a Roma HACK WASTE, la maratona creativa contro lo spreco alimentare

Roma, 25 maggio 2018: si terrà oggi per tutta la giornata, presso il Mercato Nomentano di Piazza Alessandria, Hack Waste Rome, uno speed hackaton dedicato a progetti innovativi, relativi al bando CREA-MIPAAF, finalizzati alla riduzione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze alimentari, realizzato da Future Food Institute di Bologna, organizzazione non-profit italiana impegnata nella ricerca, promozione e formazione nell’ambito dell’innovazione nel settore agroalimentare.

Innovatori, startupper e studenti della DOT ACADEMY e di Gustolab lavoreranno in maniera congiunta a una maratona creativa, finalizzata alla risoluzione del problema dello spreco alimentare; a fine giornata i progetti realizzati saranno sottoposti a una giuria di esperti, composta da aziende e start up italiane impegnate a vario titolo contro lo spreco alimentare e nel riutilizzo delle eccedenze alimentari.

Il progetto giudicato vincitore dalla giuria composta da Sara Teglia (Impronta Etica), Marc Buisson (Up Day), Francesco Ardito (Last Minute Sotto Casa), CREA, FFI e Tittiy Gentile (Mercati D’Autore), si aggiudicherà un premio del valore di 500 euro per Digital Advertising per portare al successo la propria idea imprenditoriale.

Il progetto vincitore sarà annunciato a fine giornata sul sito di Future Food Institute e sui canali Facebook e Twitter.

8 le realtà coinvolte nella giornata dell’Hack Waste di oggi:

  • CREA, il principale ente di ricerca italiano sull’agroalimentare in ogni ambito: agricolo, ittico, forestale, nutrizionale e socioeconomico; è vigilato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ed è co-organizzatore dell’evento;
  • Last Minute Sotto Casa, la più grande community digitale antispreco italiana;
  • Impronta Etica, creatore insieme a Future Food e a Camst, Coop Alleanza 3.0 ed IDG di Waste2Value: un innovativo modello di economia circolare per il recupero degli scarti e dei rifiuti alimentari all’interno di un centro commerciale (attraverso la loro conversione in “second products” da reintrodurre nel centro stesso sotto forma di prodotti o servizi);
  • Dot Academy, un’accademia che progetta e organizza corsi di formazione digitale e che accompagna e supporta le startup in ambito digitale attraverso l’attività di consulenza;
  • Up Day, azienda leader a livello europeo di servizi aziendali quali Buoni Pasto, Buoni regalo, Welfare;
  • Gustolab International Food Systems and Sustainability è nato più di 10 anni fa a Roma ed è stato il primo centro di Food Studies abroad in Italia. Dal 2005 sono stati sviluppati oltre   50 programmi di studio e field schools sullo studio e la ricerca nella filiera agroalimentare e oltre 1000 studenti stranieri sono stati coinvolti.
  • Mercati d’Autore, progetto nato per il recupero, la valorizzazione e lo sviluppo delle realtà mercatali della Capitale, attraverso la creazione di una rete di mercati che si distingue per la qualità dei prodotti e dei servizi offerti, l’affermazione di valori quali la sostenibilità e la valorizzazione del territorio oltre alla volontà di aprirsi all’innovazione.