Bellanova: Mercati all’ingrosso fondamentali nella filiera agroalimentare

“La filiera agroalimentare, durante il lockdown legato all’emergenza Covid-19, ha saputo fare sistema e sfidare la paura, e i Mercati all’ingrosso rappresentano un pezzo importante di questa filiera, perché sono il luogo in cui valorizzare il prodotto locale e promuovere la cultura del fresco. Abbiamo potuto verificare, giorno dopo giorno, cosa sia una filiera che funziona, dalla produzione al trasporto alla vendita, passando per la trasformazione fino a queste grandi strutture, che consentono ai cittadini di accedere a prodotti freschi, di qualità, del territorio, e tracciabili. Ringrazio tutti gli attori di questa filiera per aver garantito a tutti i cittadini durante l’emergenza momenti di normalità”.
È quanto ha dichiarato questa mattina Teresa Bellanova, Ministra delle politiche agricole, alimentari e forestali, nel corso della visita al Centro Agroalimentare di Roma (CAR). Si è trattato della prima visita ufficiale di un Ministro al CAR dalla sua nascita.
Dopo il periodo di lockdown dovuto al Covid-19, la Ministra ha voluto con la sua presenza ringraziare gli operatori e tutto il sistema dei Mercati all’ingrosso che non hanno fatto mai mancare la “normalità” sulle tavole degli italiani. L’idea della visita al CAR, il Mercato all’ingrosso più grande d’Italia, è nata anche dalla lettera scritta all’Europa da Fabio Massimo Pallottini in qualità di presidente di Italmercati, la rete dei principali Mercati all’ingrosso italiani, per sottolineare il ruolo di queste strutture, essenziali presidi per la distribuzione del prodotto fresco.
Ad accogliere la Ministra Bellanova erano presenti il presidente di CAR Valter Giammaria, il direttore generale di CAR e presidente di Italmercati Fabio Massimo Pallottini, l’assessore allo sviluppo economico, turismo e lavoro di Roma Capitale Carlo Cafarotti, la presidente della commissione allo sviluppo economico e attività produttive della Regione Lazio Marietta Tidei e il sindaco di Guidonia Michel Barbet.
Erano presenti anche i rappresentanti di tutte le categorie che operano nel CAR, dall’ittico all’ortofrutta.
La Ministra Bellanova ha visitato il padiglione dell’Ittico, sebbene non in attività poiché operativo durante la notte, e uno dei due padiglioni dell’ortofrutta, terminando la visita presso il laboratorio di trasformazione delle eccedenze alimentari di cui al progetto “Frutta che Frutta non spreca” di Italmercati, gestito dagli ex-detenuti dell’Isola Solidale.
“Nonostante l’emergenza coronavirus – ha sottolineato Fabio Massimo Pallottini, presidente di Italmercati e direttore generale di CAR – i mercati all’ingrosso non hanno mai chiuso ed anzi hanno avuto un ruolo importante per i cittadini. Siamo stati protagonisti, in senso positivo, in una condizione di grande difficoltà: i mercati all’ingrosso hanno sempre lavorato anche nei momenti più difficili, anche nelle zone più colpite dal virus, continuando a rifornire i cittadini di prodotto fresco. Una volta di più hanno confermato il loro ruolo strategico all’interno della filiera agroalimentare. Come Presidente di Italmercati ho colto molto positivamente la disponibilità della Ministra a consultare Italmercati nell’ambito del Tavolo per la messa a punto del Master Plan di rilancio dell’agroalimentare Italiano”
“È stato molto importante – ha affermato il presidente di CAR, Valter Giammaria – che la ministra Bellanova sia venuta qui al Car per visitare il più grande Centro agroalimentare in Italia ed il quarto in Europa. Una presenza importante che rafforza il ruolo della struttura nella città di Roma e a livello nazionale. Il CAR, infatti, rappresenta un volano per l’economia locale ma anche nazionale con un giro di affari di 2 miliardi di euro l’anno”