Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 27 agosto 2018

Complice il caldo di questo fine agosto, si riscontra una domanda elevata per i prodotti tipicamente estivi, aumentano i prezzi di angurie, pesche e nettarine ma anche di pomodori e susine. Stabili invece i prezzi di melanzane e fichi d’India.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione del prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 27 agosto 2018.

Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Angurie. Prezzi in aumento

Continua la campagna dell’anguria su quotazioni medio alte, sostenuta dal protrarsi delle buone condizioni climatiche. Verso la fine della campagna si è osservato un discreto quantitativo di prodotto apireno: anche per questo l’interesse dei consumatori non sembra particolarmente elevato.

Cetrioli. Prezzi in aumento

La produzione non è particolarmente sostenuta, anche se i problemi riscontrati nel mese di luglio si sono notevolmente ridotti. La domanda si mantiene piuttosto elevata. La situazione sarà più chiara nella prossima settimana in cui vi sarà il rientro nelle grandi città.

Fichi d’India. Prezzi stabili

La campagna è al momento piuttosto buona, caratterizzata da una dimensione dei frutti abbastanza grande ed un discreto livello della domanda. La produzione è iniziata con un certo anticipo rispetto agli anni passati.

Melanzane. Prezzi stabili

Le quotazioni si mantengono sostanzialmente stabili, a fronte di un livello della domanda medio. Si riscontra una prevalenza di prodotto in campo aperto; ancora non è iniziata la stagione per il prodotto di serra.

Meloni. Prezzi in leggero aumento

Situazione stabile per il melone sia liscio che retato. Per quanto riguarda il prodotto in pieno campo si è riscontrata una presenza leggermente inferiore di meloni lisci rispetto alle ultime campagne. La qualità del prodotto si mantiene buona e la domanda è sostenuta da una situazione climatica ancora tipicamente estiva.

Pesche e Nettarine. Prezzi in aumento

I prezzi sono in aumento. Il livello qualitativo risulta piuttosto elevato anche per il prodotto tardivo settentrionale, la cui produzione è in calo. Buona la presenza di prodotto siciliano anch’esso di qualità elevata. In questo momento prevale in mercato la presenza di nettarine gialle settentrionali e pesche siciliane. Per la pesca della Pianura Padana il livello qualitativo è in calo.

Pomodori. Prezzi in aumento

Si osservano andamenti diversificati per il pomodoro. Il pomodoro a grappolo ha registrato un rialzo, determinato in buona parte dalla diminuzione delle importazioni dall’Olanda. Si riscontra un tendenziale aumento per i pomodori piccoli, ciliegini e piccadilly. Sono invece stabili su livelli alti i datterini. In netto incremento il cuore di bue, per la presenza di un elevato numero di partite di qualità non ottimale.

Susine. Prezzi in aumento

Le susine sono in questo momento nel pieno della produzione. Si riscontra un buon interesse per Fortune, Black e TC Sun. Tra le susine europee si mantiene un certo interesse per la grossa di Felisio. La qualità del prodotto è buona.

FRESHPOINTMAGAZINE – LUCA MORONI