AL MERCATO DI VERONA LA VICE PRESIDENZA DI ITALMERCATI

L’Assemblea degli aderenti riunitasi in data 17 luglio u.s. ha, ad unanimità, attribuito a Veronamercato, la Società di gestione del Centro Agroalimentare di Verona, la Vice Presidenza della Rete.

Si tratta di un riconoscimento del ruolo e dell’importanza che riveste il Mercato di Verona per il territorio italiano ed in particolare per l’area centro nord – ha dichiarato il Presidente di Italmercati Fabio Massimo Pallottini –  Seppure non annoverato tra i soci fondatori, l’ingresso del Mercato di Verona è stato tra i primi, nel novembre del 2015, a dare corso alla cosiddetta “seconda fase” della Rete che ha poi visto l’ingresso di tanti altri Mercati importanti, sino ad arrivare a 11 aderenti rispetto ai 5 iniziali”.

Azionista di maggioranza il Comune di Verona che detiene oltre il 75% del capitale azionario. Un Mercato con un’estensione di oltre 55 ettari, un fatturato complessivo che supera i 450 milioni di euro, all’interno del quale vengono movimentati all’anno circa 430.000 tonnellate di prodotti ortofrutticoli di cui quasi il 50% con destinazione estera è ubicato all’interno del “Quadrante Europa”, in cui sono presenti l’Interporto ed altre importanti realtà imprenditoriali private.

Un ringraziamento particolare – ha dichiarato in una nota il Presidente di Veronamercato Andrea Sardelli – va al Presidente Massimo Pallottini ed a tutti i colleghi per il riconoscimento che avete voluto dare al Mercato di Verona con la Vicepresidenza. Oggi Italmercati è un grande net work di imprese che ben ha lavorato in Italia ma che ha saputo costruire anche importanti sinergie internazionali. Verona sarà sempre, anzi più di prima, in prima linea per lavorare con tutti gli aderenti alla Rete nell’interesse del Sistema Italia”.

UFFICIO COMUNICAZIONE E SVILUPPO ITALMERCATI