AL CENTRO AGROALIMENTARE DI NAPOLI GLI AUGURI DALLA RETE ITALMERCATI

Con vivo piacere apprendiamo questa mattina dell’esito favorevole della richiesta di concordato preventivo presentato al Tribunale competente dal Centro Agroalimentare di Napoli. Un’operazione durata oltre sei mesi le cui fatiche serviranno ad evitare il fallimento.

La decisione dei giudici è attesa entro la prima metà del 2019.

Come abbiamo avuto già modo di rappresentare in nostri precedenti articoli, si tratta di debiti risalenti in gran parte a precedenti amministrazioni ed in gran parte dovuti ai mutui accesi per la realizzazione del Centro.

Principali creditori sono un pool di banche italiane ed un impresa costruttrice di Parma.

L’importanza e la centralità del Mercato di Napoli, il principale agromercato del sud Italia con i suoi 360 mila metri quadrati, le oltre 120 aziende operanti ed i 2mila operatori dell’indotto, serviranno a dare il giusto impulso alla struttura ed a garantire il risanamento, salvaguardando così tanti posti di lavoro.

UFFICIO STAMPA ITALMERCATI